Text_engl2

Il mio primo ROF! Sono tanti anni che sogno di venire al Rossini Opera Festival, e finalmente quest’anno sono qui. L’atmosfera è bellissima, molto diversa dalle mie solite serate europee. Il Teatro Rossini è piccolissimo, molto bello, con un’atmosfera intima e un po’ datata. Non ci sono soprattitoli!! è stato bellissimo, finalmente, rivedere un’opera senza la distrazione dei soprattitoli, e godersi la dizione (ottima) dei cantanti, seguire la storia dalle loro parole. Il festival attira pubblico da tutto il mondo (nel mio palco eravamo due tedeschi, due francesi, e io), ma la gestione è ancora un po’ provinciale: non si possono comprare i biglietti su internet, si ordinano per telefono, e poi si vanno a ritirare al botteghino, dove una signorina scartabella tra buste di carta finche’ trova quella col tuo nome. Molto pittoresco. Pur avendo chiesto un biglietto in platea, mi sono ritrovata in fondo a un palco, seduta su un trespolo. Ma il palco era centrale, quindi si vedeva benissimo, e il trespolo non era scomodissimo, quindi sono soddisfatta.

Ieri sera era la prima de Il turco in Italia, che non avevo mai visto. L’orchestra Filarmonica Gioachino Rossini, diretta da Speranza Scappucci, che ha anche accompagnato i recitativi al fortepiano. Bravissimi!! La direzione mi è piaciuta veramente molto, grande supporto ai cantanti, grande bravura a tenere insieme tutti nei momenti difficili. Rossini viene fuori benissimo, con leggerezza, garbo e divertimento. Brava Maestra, e bravi tutti!

Turco1

La regia era di Davide Livermore, una regia moderna, e finalmente posso dire che non era bruttissima. Non che mi abbia entusiasmato eh, ma c’era un’idea, l’idea si capiva, e l’allestimento non interferiva con la musica. Grasso che cola, di sti tempi passa a pieni voti. L’idea era quella di dare un’interpretazione felliniana all’opera, che diventa un po’ il film Otto e mezzo di Fellini. Non è un’idea completamente campata in aria, perché’ nell’opera c’è un personaggio molto moderno, il poeta Prosdocimo, che è alla ricerca di un soggetto per il suo dramma, così come in Otto e mezzo Mastroianni/Fellini è un regista in cerca di ispirazione per il suo prossimo film. Prosdocimo diventa spettatore e motore dell’azione che si svolge intorno a lui, descrivendo la storia, e facendola succedere al tempo stesso. Quindi abbiamo un Prosdocimo vestito come Mastroianni (cioè come Fellini), una Donna Fiorilla vestita come la Cardinale, e il coro vestito da Circo. Il turco Selim è vestito esattamente come lo Sceicco Bianco. Insomma il risultato non è travolgente, ma è gradevole.

Il turco era Erwin Schrott, l’ex-signor Netrebko, un basso-baritono specializzato in Don Giovanni, che, a quanto ne so, ha fatto Rossini solo una volta, con Muti alla Scala, nel 2003, nel Moise et Pharaon. Ecco, secondo me Rossini non gli viene benissimo. è bravo, ha grande presenza scenica (è pure bello), ha una bella voce ben impostata e di grande spessore, ma a me non pare che lui Rossini lo capisca per davvero.

Turco2
Peretyatko e Schrott

Olga Peretyatko è una veterana del Rossini Opera Festival, e ha una voce bellissima di soprano rossiniano. L’avevo già sentita nell’Otello a Milano, e mi aveva lasciato un po’ fredda. Ripensandoci, forse la parte di Desdemona è un po’ bassa, per lei, e quindi non viene fuori. Ma qui, come Donna Fiorilla, ha veramente potuto sfoggiare tutte le sue doti, che sono molte. Mi ha veramente entusiasmato nel primo atto,  alla fine dell’opera, nella sua “grande aria di pentimento e di sofferenza” ci ha mollato, perdendo perfino il filo nella cadenza. Le mie fonti segrete mi dicono che ha avuto un problema di salute durante l’intervallo, e per tutto il second’atto ha veramente dovuto lottare, fisicamente. Peccato, perché per tutto il prim’atto è stata veramente fantastica.

Suo marito, Geronio, è l’assolutamente geniale Nicola Alaimo! Per me trionfatore della serata, ma senza storia. Lui Rossini lo vive, lo respira, più che cantarlo. è come se avesse un filo diretto col Gioachino. Lo avevo già ammirato nel Barbiere a Parigi, e ieri sera si è confermato come un cantante incredibile. La parte è molto diversa da quella di Don Bartolo: Geronio è un marito anziano in balia di una moglie giovane, capricciosa e civetta, che lo tradisce sotto il naso, e lui è un debole, innamorato, che non riesce minimamente a gestire la situazione. La voce è bellissima (a mio gusto), le agilità semplicemente perfette. L’interpretazione, inoltre, sempre sentita e ragionata.

Il tenore americano Rene Barbera era Narciso, l’altro amante di Donna Fiorilla. La sua parte è tipica di quelle create da Rossini per il tenore Giovanni David: acutissima, con grandi fiorature, una parte da Florez. Barbera è molto bravo, la sua voce è naturalmente impostata e naturalmente molto acuta. Un po’ troppo nasale per il mio gusto, ma è veramente un grande tenore rossiniano secondo me, degno di maggior successo.

Turco4
Molinari, Spagnoli e Peretyatko

Il personaggio di Prosdocimo (Mastroianni/Fellini) non ha una parte entusiasmante, però è in scena dall’inizio alla fine e rappresenta il narratore, nonché’ il deus ex machina di tutta l’azione. Il baritono Pietro Spagnoli ha dato un’ottima prova, senza sbavature, con una voce italiana e appropriata.

Ottimi anche i due giovani dell’accademia rossiniana, Cecilia Molinari nel ruolo di Zaida, e Pietro Adaini nel ruolo di Albazar, un altro tenore rossiniano molto bravo (ma quanti ce ne sono?).

La prima serata del Rossini Opera Festival è stata per me un grande successo. Stasera vado a vedere Ciro in Babilonia, e vi farò sapere!

Annunci

Un pensiero riguardo “Il turco in Italia – Rossini Opera Festival

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...