Text_engl2
Questo articolo parla di personaggi d’opera che cantano con il cuore in mano ai loro amati, e vanno in bianco lo stesso. Voglio celebrare gli amanti rifiutati, che vengono ignorati anche se il compositore li ha equipaggiati con le armi più efficaci possibili: una melodia divina, un’aria che dimostri le loro capacità vocali, con acuti, coloratura, frizzi e lazzi. Eppure, due di picche.

Per la precisione, esploro casi in cui c’è un espresso rifiuto, non casi in cui per caso, o per gli intrichi della trama, gli amanti non riescono a congiungersi. Per esempio, la serenata di Don Giovanni, e l’intero Don Carlo, non rientrano in questa disquisizione, perché loro non vengono rifiutati dalle rispettive amate.

Iniziamo con gli esempi più eclatanti, quelli che, a mio parere, sono la perfetta incarnazione di questo concetto, perché le arie sono splendide, e sono dirette agli amati stessi, che le ascoltano, guardano l’adoratore negli occhi, e dicono “no, grazie”.

Ci sono due arie che, ogni volta che le ascolto, non riesco a credere a una risposta negativa. Sono Signore ascolta, porta da Liù a Calaf, nella Turandot di Puccini, e Ja vas ljublju, cantata dal principe Eleckij a Lisa, nella Dama di Picche di Čajkovskij. In queste due arie secondo me il compositore l’ha fatto apposta, a scrivere musica così splendida, per mostrarci che razza di idioti sono gli oggetti di tanto amore.

L’aria di Liù spezza il cuore, come solo le melodie di Puccini riescono a fare. Puccini cerca di mostrare la profondità del sentimento di questa povera ragazza, ignorata dal principe Calaf. Lui non la vede nemmeno, la considera a mala pena un essere umano, essendo lei una schiava, e ovviamente non gli passa nemmeno per la testa di poterla ricambiare. Ecco l’eterna Mirella Freni:

L’aria del principe Eleckij è di gran lunga la melodia più bella di tutta l’opera Pikovaja Dama, e il rifiuto di Lisa diventa incomprensibile: lui è un nobile, la ama appassionatamente e, in questo video ha la bellezza e la presenza del giovane Dmitri Hvorostovskij. Cos’ha in testa sta sciacquetta? Il messaggio è chiaro: Lisa si è stupidamente infatuata di Herman, non capisce niente e sta rovinando la sua vita.

L’esempio seguente è una delle dichiarazioni d’amore più spudorate di tutto il repertorio. Amneris, di fronte alla possibilità concreta della morte di Radames, perde completamente ogni inibizione, non capisce più niente, dimentica il suo rango e ogni briciolo di dignità, prega in ginocchio e striscia. E quel deficiente senza cuore, innamorato di quell’altra gatta morta, non se ne accorge neanche. Cossotto e Corelli, due giganti:

Ora una pausa comica con L’elisir d’amore, in cui Belcore canta un’aria di seduzione ad Adina. La scena è abbastanza buffa, perché il sergente Belcore è il tipico militare pieno di se’, sborone, con un ego smisurato, abituato a vincere ogni cuore, e si aspetta che ogni donna gli cada ai piedi. L’aria Come Paride vezzoso è molto bella, belcanto puro (il suo rivale comunque canta Una furtiva lagrima, quindi non c’è storia). Eccola nell’interpretazione di uno stagionato, ma ancora fantastico, Leo Nucci (Adina è Anna Netrebko):

Un’altra aria meravigliosa di seduzione, cantata direttamente a un amato riluttante, è Tornami a vagheggiar, cantata da Morgana a Bradamante nell’Alcina di Haendel. Sì, qui c’è una questione diversa, perché Bradamante è una donna travestita da uomo, e ovviamente è eterosessuale (nel ‘600 non si contemplavano altre possibilità). Quindi rimane imbarazzata e non molto sensibile alle attenzioni di Morgana. Però, l’aria è talmente accattivante e seducente che secondo me Bradamante un pensierino ce lo fa. Ecco la perfetta resa di Mariella Devia, con un giovanissimo Marc Minkowski alla direzione d’orchestra.

Ora abbiamo un’aria che, a rigore, non è cantata direttamente all’amato, ma quasi. Sto parlando della scena della lettera in Evgenij Onegin, sempre di Čajkovskij, in cui Tat’jana esprime tutti i sentimenti puri e travolgenti del suo giovane cuore, nel modo più romantico, ingenuo e convincente. La musica, meravigliosa, si riversa in una lettera, di cui Onegin ridacchia, cinico. Sappiamo tutti che, alla fine dell’opera lui si renderà conto di aver fatto lo sbaglio più grosso della sua vita, e cercherà goffamente di recuperare. Ma il punto è che Tat’jana apre il suo cuore, gli svela tutte le sue emozioni, eppure niente, non gliene tocca. Lui ride. Ecco la meravigliosa Krassimira Stojanova:

Ora abbiamo alcuni esempi in cui l’aria non è cantata direttamente all’oggetto delle attenzioni amorose, ma al pubblico. La musica è talmente bella che ci fa sentire tutto il dolore di questi poveri sfigati.

Il primo esempio è l’aria di Uberto/Giacomo O fiamma soave nella Donna del lago di Rossini. Questo personaggio è così buono e nobile da diventare veramente difficile da comprendere: è innamorato pazzo di Elena, come si sente dalla sua aria pazzesca, è il re, può fare ciò che vuole, e si tira indietro. Lei non lo ama, e lui la lascia andare. Grande. L’interpretazione, ovviamente, è quella di Juan Diego Florez, che, senza tema di smentita, non ha rivali, vivi o morti che siano (forse Giovanni David stesso, ma non so).

La prossima è una donna abbandonata dall’amante, che disperatamente lo rivuole indietro, e ce lo comunica in una fantasmagorica cabaletta, che non l’aiuterà per niente, perché il maramaldo è già innamorato di una Cicciolina qualsiasi. Sto parlando di Norma, ovviamente, e del suo Ah bello, a me ritorna. Non vi sto manco a dire chi è l’interprete. C’è una sola Norma, dopo tutto.

E infine, un cattivo. Anche i cattivi hanno arie stupende, e nessun cattivo ha musica migliore del conte di Luna nel Trovatore. Il balen del suo sorriso, l’aria in cui dichiara il suo amore per Leonora, vi è porta da un meraviglioso Giorgio Zancanaro, in un buffissimo film sottotitolato in giapponese.

Quale di queste arie inefficaci vi piace di più? Quali mi sono dimenticata?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...